Die weine

Vino

Montepulciano d’Abruzzo:
Il Montepulciano d’Abruzzo, ottenuto quasi esclusivamente dalle uve del vitigno omonimo, è un vino dal colore rosso rubino intenso, con sapore asciutto, morbido, sapido, leggermente tannico. È un vino robusto, che ben si adatta all’invecchiamento; accompagna egregiamente i pasti più impegnativi. Il Montepulciano d’Abruzzo con l’indicazione della zona “Colline Teramane” è prodotto nei terreni collinari o di altopiano della provincia di Teramo, con almeno il 90% di uve Montepulciano e al massimo 10% di uve Sangiovese.

Trebbiano d’Abruzzo:
Il Trebbiano d’Abruzzo è ottenuto dalla sapiente miscela di uve provenienti da vigneti composti da vitigni Trebbiano d’Abruzzo e in alcuni casi anche di uve di Trebbiano Toscano. Si presenta di colore giallo paglierino, odore gradevole, delicatamente profumato. Il sapore è asciutto, vellutato, armonico. Sprigiona le sue migliori qualità se bevuto freddo con i rinomati piatti a base di pesce della cucina abruzzese.

Cerasuolo d’Abruzzo:
Con una diversa tecnica di vinificazione (limitato periodo di fermentazione in presenza delle bucce) ottenuta dalle stesse uve nere del Montepulciano, si produce un vino con un caratteristico colore rosso ciliegia denominato “Cerasuolo”. Il Cerasuolo ha un odore gradevole, delicatamente vinoso, fruttato, fine ed intenso. Il sapore è secco, morbido, armonico, delicato con retrogusto mandorlato. Accompagna con eccellenti risultati i sapidi formaggi regionali.

Controguerra:
La DOC Controguerra è la più giovane delle DOC abruzzesi, poiché è stata riconosciuta nel 1996. Il Controguerra Rosso è ottenuto da uve Montepulciano (minimo 60%), Merlot e Cabernet Sauvignon (minimo 15%). E’ un vino dal colore rosso rubino intenso, sapore asciutto, leggermente tannico. Si abbina perfettamente con i piatti più impegnativi della cucina regionale. Il Controguerra Bianco viene ottenuto da uve Trebbiano Toscano, Malvasia e Passerina. Ha un colore giallo paglierino, odore fruttato, sapore secco, con leggere retrogusto amarognolo. Accompagna con molta eleganza i piatti a base di pesce della costa adriatica.

Rosso Piceno Superiore:
In un’area piuttosto ampia del territorio collinare marchigiano viene prodotto Rosso Piceno, ma è soltanto in una zona ristretta compresa all’interno della provincia di Ascoli Piceno che questo vino, derivato da uve Sangiovese e Montepulciano, può fregiarsi della qualifica di “Superiore”. Ciò è dovuto alle particolari condizioni climatiche e morfologiche del territorio in questione, che si estende attraverso quattordici comuni piceni. E’ un vino importante, di corpo e in grado di durare al meglio per diversi anni, ma è anche dotato di morbidezza e buona bevibilità, grazie all’affinamento in botti di rovere.

Gallery

vino d'abruzzo

Gallery Residence Il Borgo

Contattaci per richiedere informazioni o preventivi
CLICCA QUI