tel: 0861 777189 info@residenceilborgo.it

Cosa fare a Tortoreto - cosa visitare

CHIESA DI SAN NICOLA DI BARI

E' l'attuale Chiesa parrocchiale di Tortoreto Alta. Fondata prima del 1000 e ricostruita nel 1534 dall'architetto Piermarini di Bergamo. All'inizio dell'800 la Chiesa è state rinnovata ed abbellita, mentre l'organo è del 1842 per opera della dita Paci (restaurato nel 1994). Nella cappella a sinistra, costruita nel 1873, è conservata la statua della Madonna della Neve, in argento, di pregevole fattura.

TORRE DELL'OROLOGIO

Guardando attentamente la Torre si notano tre epoche storiche distinte: la base in pietre e mattoni risalente alla fondazione di Tortoreto (‘600); la parte centrale è di epoca medievale e sono evidenti le fessure per i tiranti del ponte levatoio; la parte più alta della Torre è stata costruita nel 1881. Sotto la Torre da notare il ponte con le caratteristiche arcate cinquecentesche.

VILLA DI EPOCA ROMANA

All'inizio della strada provinciale che dal Lido sale a Tortoreto Alta sono venuti alla luce i resti di una villa romana con il pavimento a mosaico e vasche per la conservazione di olio a testimonianza che la villa, oltre che dimora di un signore romano, era destinata anche ad attività produttiva agricola. Questa ed altre ville presenti lungo la fascia collinare erano protette da un muro, ''Muracche'', che dà il nome alla zona.

PALAZZO COMUNALE

Di epoca settecentesca, di proprietà De Fabritiis, è l'attuale sede comunale di Tortoreto Alta. Nel 1940 divenne campo di concentramento per internati ebrei ed il palazzo ne ospitava 25. Dopo la seconda guerra mondiale divenne sede della locale stazione dei carabinieri e dal 1979 sede del Municipio di Tortoreto.

LA FORTELLEZZA ED IL BELVEDERE

Lasciato il Borgo dirigendosi verso est si giunge ad una terrazzo naturale, un tempo avamposto militare, che si affaccia sulla costa adriatica e dalla quale si coglie una emozionante visione.
Sembra quasi di poter abbracciare tutto il tratto di costa dal Tronto al Tordino. Per i numerosi ritrovamenti archeologi, la fortellezza risulta abitata da millenni.